ricostruzione2015HEADERBANNER2015

Sede provvisoria Via Monte Grappa 6 - 41034 Finale Emilia (MO) - Centralino Tel. 0535.788111 - Fax. 0535788130P.E.C. comunefinale@cert.comune.finale-emilia.mo.it 

IBAN: IT82E0611566750000000133314 - SWIFT CRCEIT2

Martedì 28 Marzo 2017

      protcivile 1 2015 

BOLLETTINI2016RIFILATO 

      Seguici anche su:

   facebook-logotwitterGoogle-Plus-Logo2logo youtube

Cerca nel sito del Comune di Finale Emilia

Venerdì, 22 Aprile 2016 08:47

Approvati i Piani di Gestione del Rischio di Alluvioni

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il 3 marzo 2016 i Piani di Gestione del Rischio di Alluvioni (PGRA), previsti dalla Direttiva europea 2007/60/CE, sono stati approvati dai Comitati Istituzionali delle Autorità di Bacino nazionali.

Seguendo le indicazioni della Direttiva "alluvioni" e del Decreto di recepimento 49/2010, le Autorità di Bacino nazionali, interregionali e regionali, insieme alle Regioni dei distretti di appartenenza, hanno ultimato i Piani secondo le scadenze definite dalla Direttiva stessa.

Durante la fase di osservazioni che si è sviluppata nell'arco del 2015 e dal processo partecipativo SEINONDA che ha visto protagoniste le comunità locali, sono pervenute numerose indicazioni poi recepite nei piani.

Tutto questo con il coordinamento delle Autorità di bacino del fiume Arno, del fiume Po e del Tevere.

Il territorio della Regione Emilia-Romagna è interessato, quindi, da tre nuovi Piani: il PGRA del distretto padano, del distretto dell'Appennino Settentrionale e del distretto dell'Appennino Centrale.

I Piani contengono misure di riduzione del rischio conseguente ad eventi alluvionali concertate e coordinate a livello di distretto e bacino idrografico e incentrate su prevenzione, protezione, preparazione e ritorno alla normalità post evento, con un'attenzione particolare al principio di integrazione tra la Direttiva Alluvioni e la Direttiva Acque 2000/60/CE, quale strumento per una gestione integrata dei bacini idrografici, sfruttando le reciproche potenzialità e sinergie nonché benefici comuni.

Le scelte dei PGRA sono state individuate in modo da garantire il più possibile un approccio omogeneo a scala regionale, pur nel rispetto delle specificità dei singoli bacini idrografici, grazie allo stretto coordinamento che la Regione ha garantito con le Autorità competenti (Autorità di Bacino, amministrazioni centrali (MATTM, DNPC, ISPRA) e locali) e alla condivisione con i portatori di interesse in oltre 19 incontri pubblici distribuiti sul territorio regionale in circa 3 anni (2013 – 2015). La strategia dei Piani privilegia le misure di prevenzione e preparazione, coordinandosi con gli obiettivi della Direttiva 2000/60/CE mentre le misure strutturali di protezione presenti sono coerenti con le attività della Struttura di Missione della Presidenza del Consiglio dei Ministri (#ItaliaSicura).

Per approfondire

Piano di gestione del rischio alluvioni

Letto 948 volte Ultima modifica il Mercoledì, 15 Giugno 2016 09:09

I cookies vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione. I Cookies sono impiegati per il funzionamento essenziale del sito e per la raccolta dati di navigazione utente. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information